Come interpretare i dati CPAP

La maggior parte delle più recenti macchine CPAP registrano una grande quantità di dati riguardanti i modelli di sonno dei pazienti che li usano. Questi dati vengono spesso salvati su una smart card che il paziente può portare con sé il medico o ufficio del terapista respiratorio; alcune macchine segnalano i dati direttamente tramite modem wireless. Mentre ogni modello CPAP registra un set di informazioni leggermente diverso, ci sono alcuni pezzi di base di dati che si presentano in tutti i rapporti. Queste informazioni aiutano a terapeuti dire se il paziente è conforme con il trattamento e se la macchina CPAP o la maschera deve essere regolata.

Istruzioni

• Guardare i dati di conformità per giudicare se il paziente è in realtà seguendo il suo regime di trattamento. Maggior parte dei rapporti mostrerà sia totale ore di utilizzo e totale giorni di utilizzo per un determinato periodo. Se totale giorni di utilizzo è inferiore alla lunghezza di periodo prescritta, indica che il paziente sta saltando la terapia CPAP; Se sei o meno è il numero totale di ore di utilizzo diviso per giorni di utilizzo, può indicare che il paziente sta rimuovendo la sua maschera ad un certo punto durante la notte.

• Dati dei revisione di apnea/ipopnea per giudicare l'efficacia del trattamento. L'indice di apnea/ipopnea o AHI, è un orario medio di come molte volte il paziente si ferma respirazione o non sta inalando completamente. Un AHI maggiore di 5 è un'indicazione che il trattamento non è efficace; la macchina CPAP non sta fornendo una pressione adeguata o la maschera non è montata correttamente. Il report può inoltre visualizzare la lunghezza media degli episodi di apnea/ipopnea.

• Sguardo ai dati di pressione per indicare quanto pressione il paziente richiede per prevenire episodi di apnea. I più recenti disegni CPAP adattano la pressione di quantità che il paziente riceve secondo i dati del tasso di respirazione che sta misurando. Questa pressione è generalmente espresso come una pressione media (in cm/H2O) e come una pressione di percentile. La pressione di percentile è quella in cui trascorso quel percento del tempo o di sotto. Per esempio, se il rapporto indica una pressione di 90 ° percentile di 11, significa che il 90 per cento del tempo si utilizzava la CPAP, si stavano ricevendo 11 cm/H2O di pressione o meno. Se queste pressioni si trovano anche la pressione massima a cui la macchina è impostata, può essere un'indicazione che il paziente richiede una pressione massima superiore.

• Esaminare i dati di perdita per determinare la maschera corretta vestibilità. Una certa quantità di aria che fuoriesce da una maschera CPAP è necessaria impedire al paziente di respirare la stessa aria; Tuttavia, troppa dispersione indica che il paziente potrebbe non ricevere la corretta pressione dalla maschera. La relazione indica in genere i dati di perdita in l/min, entrambi mediamente e come un percentile. Si può anche mostrare quanto tempo era trascorso con una perdita eccessiva dalla maschera.