Diete di malattia del rene policistico

Malattia del rene policistico è una condizione ereditaria, per cui il paziente è influenzato con le crescite delle cisti multiple su reni, causando un aumento anormale nella dimensione del rene. I sintomi comprendono ipertensione, tenerezza addominale, minzione di sangue e dolore localizzato. Anche se la malattia renale policistica può essere trattata con farmaci come diuretici e farmaci di pressione sanguigna, aderenza ad una dieta specializzata potrebbe contribuire a ridurre i sintomi, ripristinando alcune misure di controllo sulla tua vita.

Consigli di proteina

Secondo i ricercatori e medici presso la clinica di Cleveland, gli individui affetti da malattia renale policistica dovrebbero evitare le diete ad alta percentuale proteica ove possibile. Anche se la ricerca sull'assunzione di proteine ottimale per gli individui diagnosticati con la malattia renale policistica è inconcludente, come minimo si dovrebbe non consapevolmente impegnarsi in qualsiasi dieta che chiama per consumo superiore alla media di proteine. Così, mantenere l'apporto proteico inferiore al 40% della vostra dieta Se siete afflitti con la malattia renale policistica.

Consigli di sodio

I medici supervisione a FreeMD.com ulteriormente consigliano di limitazione dell'assunzione di sodio per combattere malattia renale policistica. In generale, un'eccessiva assunzione di sodio pone ulteriore stress per i reni, perché essi sono responsabili di mantenere il corretto equilibrio fluido all'interno del corpo. Quindi, è possibile limitare l'assunzione giornaliera di sodio a meno di 2 g durante la dieta per combattere la malattia renale policistica. A tal fine, tagliare sugli alimenti e merci inscatolate, quanto questi tendono a contenere l'eccesso di sale.

Assunzione di liquidi

Cleveland Clinic raccomanda inoltre un elevato livello di assunzione di liquidi per aiutare il vostro corpo a gestire la malattia renale policistica. Questo è dovuto al fatto che un ormone chiamato vasopressina diventa attivo durante i periodi di disidratazione. La presenza di vasopressina è stata collegata allo sviluppo delle cisti, quindi mantenendolo limitata con costante assunzione di liquidi può aiutare a tenere sotto controllo la malattia renale policistica. Consumare almeno 100 once di acqua al giorno.

Assunzione della caffeina

I medici di Cleveland Clinic si noti inoltre che la caffeina dovrebbe essere evitata se si è affetti da malattia renale policistica. La caffeina interferisce con una sostanza naturale nel corpo chiamato fosfodiesterasi che aiuta a prevenire la formazione di cisti. Così, mentre rinunciare alla vostra abitudine quotidiana di caffeina potrebbe essere difficile, è la scelta più facile, di gran lunga quando confrontato con involontariamente innescare la formazione di ulteriori cisti.

Raccomandazioni generali

Oltre a ciò, consumare una dieta ricca di cereali integrali, verdure e frutta, insieme a limitare il consumo di grassi saturi e trans ove possibile. Un pasto equilibrato dovrebbe includere una fonte di proteine, un frutto, una verdura, un grano intero e alcuni grassi insaturi sani.