Dove metastasi cancro ovarico?

I sintomi del cancro ovarico sono vaghi e possono essere trascurati, rendendo il tumore difficile da diagnosticare nelle fasi precoce, più trattabile. Quando che il cancro è diagnosticato, ha spesso metastasi ad altri organi. Cancro ovarico prima invade gli organi adiacenti alle ovaie, ma può diffondersi per quanto riguarda i polmoni o il fegato nelle fasi più avanzate.

Cancro ovarico

Nelle prime fasi, cancro ovarico produce sintomi distintivi. I sintomi, che comprendono la pressione addominale, modifiche nell'intestino o vescica abitudini, dolore pelvico o disagio, persistente indigestione o gas, dolore lombare o variazioni del ciclo mestruale, imitano altre circostanze come infezione di sindrome o vescica irritabile (cfr. Nota 2). La mancanza di sintomi specifici spesso ritarda la diagnosi fino a quando il cancro ovarico è in fase avanzata.

Metastasi del cancro

Secondo cancerfacts.com, metastasi o la diffusione ad altri organi, è una caratteristica delle cellule tumorali. Le cellule tumorali mancano i normali meccanismi che controllano la crescita e divisione. In più di crescita troppo veloce e accumulando nelle masse di formare tumori, le cellule tumorali hanno anche la capacità di invadere altri organi, riuscendo a diffondersi in tutto il corpo. Si riproduce per metastasi di cancro ovarico in tre modi: attraverso il contatto diretto con gli organi vicini o tessuto; dalle cellule rottura dal tumore e spargimento nella cavità addominale; o inserendo il sistema linfatico o sangue.

Metastasi locale

Metastasi locale si verifica quando il tumore ovarico si diffonde verso le vicine organi o tessuti. Tube di Falloppio, utero, retto e vescica sono tipici siti di metastasi locale dei tumori ovarici.

Metastasi a distanza

Metastasi a distanza si verifica quando le cellule di cancro ovarico in viaggio per organi rimossi dalle ovaie, che invade la cavità addominale o viaggiando attraverso il sistema linfatico o sangue. Invadendo la cavità addominale, può riprodurrsi per metastasi di cancro ovarico a stomaco, colon, fegato, peritoneo (il rivestimento dell'addome e della pelvi) o diaframma. Le cellule tumorali trasportate attraverso il sistema sanguigno o linfatico possono diffondersi in tutto il corpo. Anche se le cellule tumorali ovariche possono entrare la linfa e invadere i polmoni, le cellule raramente entrano nella circolazione sanguigna.

Stadiazione del cancro ovarico

Fasi del cancro indicano nella misura in cui il tumore ha avanzato. Il più avanzato il cancro, il più difficile che è quello di trattare. L'organizzazione è effettuata attraverso la colonscopia, i raggi x intestinali e CT scansioni dell'addome. Fase I indica un tumore che è ancora confinato all'ovaia, considerando che un tumore della fase II è diffuso in entrambe le ovaie o altri tessuti pelvici, quali i tubi fallopian. Nella fase III, il tumore ha metastatizzato alle zone fuori del bacino o ha inserito i linfonodi. Stadio IV, la fase più avanzata, indica che il cancro si è metastatizzato ad organi distanti dall'addome, come i polmoni o il fegato.